oggi è il 23 maggio siamo in Primavera

Newsletter

consigli

In questa sezione trovi i consigli del farmacista: una selezione di suggerimenti su come prevenire e affrontare le patologie più comuni, e approfondimenti legati a omeopatia, fitoterapia e cosmesi.

continue

In evidenza

Consigli

consiglio Da non perdere

Stimola il tuo sistema immunitario! La prevenzione da influenza e raffreddore inizia a settembre!

Con l’arrivo della stagione fredda, purtroppo, aumentano le possibilità di contrarre i piccoli, ma fastidiosi malanni di stagione come raffreddore, mal di gola, febbre e tosse. Meglio giocare d’anticipo quindi e potenziare ora le difese immunitarie in modo da farci trovare preparati ad affrontare raffreddore e influenza stagionale.

Il sistema immunitario efficiente ed in equilibrio, unitamente ad un corretto stile di vita, sono garanzia di salute. L’equilibrio immunitario infatti è l’unica arma veramente efficace nei confronti delle invasioni da parte di qualsiasi tipologia di agente patogeno e nella prevenzione di qualunque genere di malattia.

prevenzione influenza

L’approccio per la prevenzione delle malattie si basa su quattro aspetti fondamentali:

•Agire per via sistemica con un prodotto in grado di stimolare naturalmente il sistema immunitario

•Integrare la microflora intestinale con probiotici specifici a seconda della fascia d’età

•Seguire una dieta adeguata, per promuovere le naturali difese organiche

•Adottare uno stile di vita sano (volto ad alleviare ansie e stress) e praticare attività fisica.

Molti sono i prodotti disponibili per stimolare le naturali difese del tuo organismo.
Tra i principali troviamo sicuramente:

1. Echinacea

Particolarmente indicata nei bambini è la pianta immunostimolante per antonomasia ed è particolarmente indicata per la prevenzione di raffreddore, influenza ed herpes poiché agisce a livello del sistema immunitario, rafforzandone le difese indebolite.
Per avere la massima concentrazione di principi attivi, va usata in tintura madre, con un dosaggio di 30-40 gocce (nell’adulto) e 10-15 gocce (nel bambino) due volte al giorno.

2. Astragalo

L’astragalo è uno dei rimedi fitoterapici più noti ed efficaci per stimolare le naturali difese immunitarie. Si tratta di una pianta cinese tonico-adattogena che può essere di aiuto in quanto esorta le naturali difese immunitarie a prepararsi a contrastare l’attacco da invasori estranei.

È bene utilizzare l’ astragalo quando si sta per affrontare un periodo di intenso lavoro, di stress, viaggi e imprevisti in quanto è un’ottima pianta anti-stress, difende dalle parassitosi e dalle infezioni intestinali, ma soprattutto possiede le cosiddette “caratteristiche adattogene”. Che cosa sono? Rappresentano la capacità di adattarsi e di far fronte a cambiamenti di abitudini, climi, latitudini, fusi orari.

3. Propoli

Mal di gola, raffreddore, infiammazioni della bocca, afte e piccole ferite: questi i principali disturbi che traggono beneficio dall’uso della propoli, nota soprattutto per le sue proprietà antimicrobiche. Le virtù battericide della propoli si devono soprattutto ai suoi flavonoidi, come galangina e pinocembrina. Questi principi attivi, dotati anche di spiccate proprietà antinfiammatorie, rendono la propoli un rimedio naturale efficace nel trattamento delle infezioni delle vie aeree superiori: presa ai primi sintomi, la propoli contrasta l’insorgenza di raffreddore e mal di gola correlato a faringiti e laringiti.

Per rinforzare il sistema immunitario, sono sufficienti 30-40 gocce (nell’adulto) e 10-15 gocce (nel bambino) di propoli tintura madre per 2 volte al giorno per un periodo di un mese.

4. Rosa canina

I suoi frutti sono ricchissimi di vitamina C e altre vitamine (A, B1, B2, E) che svolgono un’azione di rafforzamento sul sistema immunitario. È un ottimo vitaminizzante nei casi di affaticamento generale, negli stati di convalescenza, contro il raffreddore e contro le malattie virali.

5. Rodiola

Stimola l’attività mentale e aumenta la resistenza alla fatica: è la Rodiola rosea, nativa della Russia e dell’Asia e conosciuta anche come radice d’oro o radice artica, una ottima alleata per affrontare i cambi di stagione e i periodi di intenso stress o lavoro.

La Rodiola rosea ha una storia in qualche modo leggendaria anche e soprattutto in tempi recenti: durante gli anni della dittatura sovietica gli studi scientifici sui suoi impieghi sono stati considerati segreto militare; le proprietà di questa pianta, spontanea in Russia, sono state considerate qualcosa su cui valeva la pena mantenere il silenzio durante la guerra freda, in modo da avere uno strumento esclusivo per migliorare le prestazioni di militari, atleti e cosmonauti.

Le antiche popolazioni siberiane usavano la pianta per aumentare la resistenza fisica durante i freddi inverni asiatici, oltre che per curare malattie da raffreddamento, depressioni e malori dovuti alle alte quote.

L’azione della Rodiola viene definita adattogena: la sua stimolazione della sfera intellettiva e psichica si affianca a quella delle funzioni fisiologiche, trovando indicazioni nel deperimento psico-organico, nel sostenere le difese dell’organismo, negli stati di affaticamento fisico e intellettuale (in quanto migliora la concentrazione, la memoria e l’apprendimento), nella depressione (perché migliora il tono dell’umore) e nei periodi di intensa attività mentale, lavorativa o sportiva.

6. Oscillococcinum

Molto utile il medicinale omeopatico Oscillococcinum, indicato per il trattamento preventivo e sintomatico dell’influenza, delle sindromi simil-influenzali e delle virosi in genere. Per un’adeguata prevenzione, si consiglia l’assunzione di un tubo dose di Oscillococcinum una volta alla settimana, nel periodo compreso tra settembre e marzo.

 prevenzione febbre

Da non perdere