oggi è il 20 marzo siamo in Inverno

Newsletter

news

Esplora l’archivio delle nostre news.

continue

In evidenza

News

news 16 Febbraio 2019

Menopausa : nuovi orizzonti naturali

La menopausa è un processo assolutamente naturale e, nonostante ciò, questo periodo della vita di una donna viene affrontato con un po’di timidezza e insofferenza.
Questo evento è una condizione fisiologica associata ad una diminuzione dei livelli di estrogeni(ormoni prodotti dalle ovaie),che fa cessare il periodo fertile di una donna. La fine della vita riproduttiva in molte donne è vissuta con notevole disagio fisico e psicologico.
Come inizia questa fase, il corpo della donna cambia, molte cominciano a soffrire di sudorazioni notturne, vampate di calore, che possono compromettere la qualità della vita.
La diminuzione degli estrogeni può provocare altri disturbi: palpitazioni, sbalzi della pressione arteriosa, disturbi del sonno, vertigini, secchezza vaginale, prurito genitale e tensione mammaria, che si accompagnano spesso a stati irritativi, ansia e demotivazione.

Le sudorazioni notturne sono il sintomo più frequente in menopausa, possono disturbare il sonno o addirittura rendere difficile l’addormentamento.
La stanchezza di una notte insonne ha inevitabili ripercussioni sull’umore e incide sulla concentrazione, compromettendo la vita quotidiana.
La diminuzione degli estrogeni ha un impatto silenzioso anche sulla salute delle coronarie, perché aumenta i rischi cardiovascolari, inoltre apre le porte allo sviluppo delle patologie osteoarticolari(osteoporosi in primis).
Con l’avvento della menopausa una donna su due va incontro ad un aumento ponderale, il che equivale ad accumulare adipe sul girovita.Questa anomalia non è solo un problema estetico, bensì diventa una seria e concreta possibilità di sviluppare la sindrome metabolica.
Per contrastare i vari disturbi, che la menopausa ci può presentare, è necessario tenere corrette abitudini alimentari ed avere uno stile di vita sano.
Gli esperti sono concordi che inserire nella propria dieta frutta, verdura, cereali, pesce,carni magre, la giusta quantità di olio e poco sale è una scelta importantissima per la salute delle ossa, grazie al calcio e alla vitamina D, che alimenti di questo tipo riescono ad apportare.
Anche una buona assunzione di vitamina C si è dimostrato efficace per la salute delle ossa e, se associata alla vitamina E, riduce gli episodi e l’intensità delle vampate di calore.
Per alleviare le varie sintomatologie che si presentano in menopausa, esistono diversi trattamenti.
Gli integratori per la menopausa di prima generazione proponevano gli ISOFLAVONI DI SOIA, con mediocre successo nel contrastare i disturbi legati alla menopausa. La soia oggi disponibile sul mercato è però sempre più spesso geneticamente modificata e quindi non è stata mantenuta negli integratori per la menopausa moderni anche perchè contiene solamente due Isoflavoni ed in forma glicosilata, cioè no rapidamente assorbibile dell’organismo umano.
Per tali motivazioni gli integratori per la menopausa di seconda generazione si sono spostati su altri attivi vegetali, più efficaci ed adeguati:

-TRIFOGLIO ROSSO: è una ricca fonte di isoflavoni, che appartengono ad un gruppo di componenti vegetali chiamati fito-estrogeni, che significa estrogeni vegetali, Proprio perché la struttura chimica degli isoflavoni è simile a quella degli estrogeni dell’organismo femminile, essi possono imitare alcuni dei benefici effetti di questi ultimi, producendo notevoli benefici come la riduzione dei sintomi della menopausa, il mantenimento della salute delle ossa e dei livelli di colesterolo nel sangue. Gli isoflavoni del trifoglio rosso hanno la particolarità di essere assorbiti più rapidamente rispetto a quelli della soja e quindi risultano più attivi.

-DIOSCOREA: dalle radici di questa pianta originaria dell’America centrale viene ottenuto un estratto di Diosgenina che è un precursore vegetale del progesterone.
Alcuni studi hanno dimostrato che il progesterone naturale derivato dalla Dioscorea è strutturalmente simile all’ormone umano e contemporaneamente differente chimicamente dai progestinici di sintesi. Questo aspetto lo rende quindi estremamente efficace senza provocare gli effetti secondari attribuiti ai progestinici di sintesi. La Diosgenina fornisce all’organismo femminile fitormoni progestinici che bilanciano l’equilibrio ormonale, ciò contribuisce a ridurre le vampate di calore e gli altri disturbi tipici , migliora inoltre il trofismo dei tessuti, sia della pelle sia delle mucose, rallentandone il processo di invecchiamento.

-ANGELICA sinensis: conosciuta come Dong Quai è un’erba che è uno dei più noti rimedi fitoterapici della medicina popolare cinese. La parte utilizzata a scopi terapeutici è la radice che viene consigliata per il trattamento dei disturbi di natura ginecologica tipo dismenorrea, amenorrea, sindrome premestruale, ciclo mestruale irregolare e disturbi della menopausa.
L’Angelica contiene fitoestrogeni che possono essere utili in caso di livelli di estrogeni elevati o ridotti. E’ utile per ridurre i sintomi della menopausa come vampate di calore, sbalzi di pressione, sbalzi di umore, emicranie. E’ usata come calmante nervoso per stati nevrastenici e sfruttando il suo potere sedativo risulta utile negli spasmi muscolari, insonnia, ritenzione idrica, mancanza di energia e stanchezza.

-VERBENA: questa pianta dei nostri campi viene tradizionalmente utilizzata nella medicina popolare per calmare gli stati di ansia, di agitazione e stress. Per uso interno viene utilizzata per trattare mal di testa, febbre, depressione. La Verbena può essere utile nella menopausa in quanto svolge attività spasmolitica, drenante, antinfiammatoria, analgesica, antidolorifica, tonica, tranquillante. Essa agisce sul sistema endocrino e sulla funzione ormonale grazie alla sua abilità di riequilibrare la regolare produzione naturale di ormoni.