oggi è il 12 dicembre siamo in Autunno

Newsletter

consigli

In questa sezione trovi i consigli del farmacista: una selezione di suggerimenti su come prevenire e affrontare le patologie più comuni, e approfondimenti legati a omeopatia, fitoterapia e cosmesi.

continue

In evidenza

Consigli

consiglio Da non perdere

L’Olio di Argan

L’ olio di Argan vanta numerose proprietà, soprattutto per la cura del corpo.

Questo olio dalle straordinarie virtù, si ottiene dalla spremitura dei frutti dell’ Argania spinosa.
Questa pianta è originaria di una regione arida e semidesertica nel Sud-Ovest del Marocco, la pianura del Souss.

L’ Argania spinosa cresce in modo spontaneo solo qui, formando delle vere e proprie foreste. Ogni tentativo di farla crescere altrove è fallito, perché pur essendo una pianta molto resistente è strettamente legata alle condizioni ambientali di questa zona.

Chiamata anche “albero della vita” o “albero del legno ferroso”, è una pianta presente da millenni che può arrivare fino a 200 anni. Un albero imponente, simile al nostro ulivo, alto fino a 10 metri, con radici molto profonde che gli garantiscono una buona presa sul terreno, evitando che la sabbia venga spostata dal forte vento, e che convogliano l’acqua li, rendendo cosi la pianta in grado di resistere alle aspre condizioni ambientali. Infatti, grazie alle sue radici l’ Argania spinosa contrasta l’avanzata del deserto e mantiene il terreno fertile.

Per tutti questi motivi l’Argania spinosa è stata dichiarata Patrimonio dell’ Umanità dall’ Unesco.

L’olio di Argan si ricava dalla spremitura delle mandorle contenute nel frutto dell’ Argania spinosa.
Il frutto è carnoso e sembra una grossa oliva di colore giallo con sfumature brune. Al suo interno c’è un nocciolo molto duro, che a sua volta contiene due o tre semi, le mandorle di Argan.
Da queste si ricava il prezioso olio attraverso un procedimento artigianale.

I frutti vengono raccolti a mano, solo quelli caduti a terra e non mangiati dagli animali. Quindi, viene rimossa la polpa carnosa. Poi vengono estratte le mandorle contenute nel nocciolo, schiacciato manualmente colpendolo ripetutamente con due pietre. A seguire le mandorle sono macinate con una pietra rotatoria simile a quella che si usa nella produzione di olio di oliva. Da qui si ricava una amalgama impastata con acqua fredda. Dopodiché l’olio viene estratto tramite pressatura manuale. In una sola giornata, con 100 chili di noccioli si produce solo un litro di olio di Argan. Pensare che in un anno un albero di Argania spinosa produce circa 8 chili di semi.

Le donne berbere usavano questo prezioso olio già centinaia di anni fa, per mantenere la pelle del viso giovane e bella, proteggendola dal vento e dal sole del deserto, oppure per reidratare il corpo con massaggi tonificanti, ma anche per nutrire e dare lucentezza ai capelli inariditi e crespi.

Sempre le donne berbere si occupavano della raccolta dei frutti e della spremitura dei noccioli di Argan per ricavarne il prezioso olio, cosi come accade anche oggi dove si riuniscono in cooperative di lavoro.

A parte l’utilizzo nella medicina tradizionale, l’olio di Argan è sempre stato utilizzato anche a scopi alimentari.

L’olio di Argan è uno dei fitocomposti più preziosi al mondo e rappresenta un elisir di giovinezza.
Chiamato anche “oro del deserto” per il suo colore giallo limpido con riflessi dorati ma anche per il suo valore commerciale che ha sempre sostenuto l’ economia delle popolazioni locali.

L’olio di Argan è costituito per il 99% da acidi grassi essenziali ed è ricco di antiossidanti che svolgono un’azione sinergica nel contrastare l’azione dei radicali liberi, rallentando cosi l’invecchiamento cellulare.

Tra gli antiossidanti l’olio di Argan è ricco di vitamina A ed E. Vanta anche proprietà elasticizzanti grazie soprattutto ai polifenoli in esso contenuti che stimolano la formazione di collagene, proteina che aiuta a prevenire la comparsa delle rughe, distendendo la pelle.

Si assorbe facilmente, senza ungere la pelle, ma idrata e nutre tutti gli strati cutanei anche in profondità, tonificando la pelle e donando luminosità all’incarnato.

L’olio  di Argan è un portentoso rimedio naturale anche per alleviare eventuali irritazioni della pelle, come piccole abrasioni e scottature, grazie alle sue proprietà cicatrizzanti e antimicrobiche. La sua azione sebo-normalizzante inoltre combatte l’acne e riduce il rossore della couperose.

Gli  uomini lo possono applicare sul viso dopo la rasatura e può essere usato anche in caso di dermatiti e psoriasi, come supporto alle cure, facendo assorbire una o due gocce di olio di Argan direttamente sulla parte interessata.

Va bene anche sui bambini per lenire gli arrossamenti da pannolino.

In generale non esistono controindicazioni, tranne evitare il contorno occhi e non ingerirlo.
Sulla chioma, l’olio di Argan ha effetto anti-crespo. Rende setosi e lucenti i capelli. Due o tre gocce di olio di Argan dopo lo shampoo donano un effetto illuminante a tutta la capigliatura. E’ un buon rimedio naturale nel prevenire le doppie punte, ne basta una goccia.
L’olio di Argan  inoltre nutre e rinvigorisce tutto il capello e rinforza anche le unghie. Si può preparare un impacco fai da te, con qualche goccia di olio di Argan unita al succo di limone da applicare sulle dita la sera.

 

Da non perdere